Chi siamo

Qualità, cura e sicurezza a inquilini e proprietari.

DoveVivo a RE ITALY 2020: il Co-living nel post covid-19

30 Giugno 2020

DoveVivo a RE ITALY 2020: il Co-living nel post covid-19


Qualche giorno fa, Valerio Fonseca, il nostro AD, ha parlato ai microfoni del RE ITALY Convention Day 2020 che si è tenuta lo scorso 24 giugno a Milano.

Durante il panel “Il futuro dell'intermediazione post Coronavirus”, Valerio è intervenuto per portare la testimonianza di come il mondo del Co-living, e nello specifico DoveVivo, ha affrontato questo periodo così particolare: ciò che è emerso è che la condivisione è stata e sarà una modalità con cui affrontare la crisi. Tutto ciò che è accaduto negli ultimi mesi, infatti, ha avuto un impatto enorme sul piano emotivo e personale, ma poter condividere esperienze, problematiche e difficoltà con altre persone ha dato un grosso contributo per riuscire ad affrontare questo momento così delicato. 

Senza dimenticare, ovviamente, il piano economico: la crisi ha colpito anche le finanze di chi cerca casa, e vivere in condivisione è sicuramente la soluzione più conveniente.

Il Co-living, dunque, ha dimostrato tutto il suo valore proprio in questo periodo di crisi durante il quale i fattori che hanno portato questo mercato a crescere ne sono usciti rafforzati: il destino di questo settore non sarà quindi quello di arrestarsi, ma bensì quello di espandersi ed evolversi sempre di più.

Clicca qui sotto per rivedere il nostro intervento a partire dal minuto 33:40!
 

Com’è il coinquilino perfetto?
11 Gennaio 2022

Com’è il coinquilino perfetto?


Leggi tutto›
Aperto il primo Food&Beverage del mondo DoveVivo Campus
1 Dicembre 2021

Aperto il primo Food&Beverage del mondo DoveVivo Campus


Leggi tutto›
I giovani e la casa: prima, durante e dopo la pandemia
22 Novembre 2021

I giovani e la casa: prima, durante e dopo la pandemia


Leggi tutto›
Questo sito web utilizza cookie, anche di terze parti, e social plugin per migliorare l'esperienza dell'utente in conformità con l'informativa sulla privacy. Acconsenti a questo utilizzo?